Maurizio Luigi Cumo

Maurizio Luigi Cumo is em. prof. of Nuclear Plants at the University of Rome Sapienza and is member of the Foundation Sapienza, Institution which gives prizes to Sapienza top students and may propose to Sapienza Administrative Council new researches to be undertaken. He was engaged in many international nuclear Institutions and Organisations. In years ‘80s he was engaged in the design of a small-medium reactor inherently safe called MARS (described in this book). Presently, he is in the group of senators and electors of the European Academy of Sciences and Arts of Salzburg, representing Italy, and is president of SIPS, the Historical (1839) Italian Society for the advancement of sciences.

 

Maurizio Luigi Cumo, Professore di Impianti Nucleari dal 1976 presso la Facoltà di Ingegneria dell’Università di Roma La Sapienza, nasce a Rimini nel 1939 e si laurea in Ingegneria Nucleare al Politecnico di Milano, a pieni voti, all’età di 22 anni. Nel 1983 diviene presidente dell’Associazione Nazionale di Ingegneria Nucleare, nel 1992 è eletto socio dell’Accademia Nazionale delle Scienze, detta dei XL, e nel 1994 gli viene assegnata la medaglia Luikov per i risultati ottenuti nelle ricerche di termofluidodinamica. Nel biennio 2000-2002 è presidente della Società per la Gestione degli impianti nucleari italiani: SOGIN. Dal 2002 al 2006 è presidente dell’International Centre for Heat and Mass Transfer (sede in Ankara). Nel 2002 è eletto presidente della Società Italiana per il Progresso delle Scienze (SIPS). Nello stesso anno è nominato, dal Commissariat à l’Energie Atomique francese, Presidente del Consiglio Scientifico Internazionale della Direzione Energia Nucleare, incarico rinnovato per il quadriennio 2006-2010. Nel secondo semestre 2003 svolge l’incarico di Presidente del Gruppo Questioni Atomiche della Unione Europea e nel 2004 diventa membro del Consiglio Tecnico Scientifico dell’Euratom. Nel 2006 ottiene l’incarico dall’ENEL di presiedere una commissione internazionale di sicurezza nucleare per i costruendi reattori MOCHOVCE 3 e 4. Nello stesso anno riceve l’onorificenza di Cavaliere di Gran Croce dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana. Nel maggio 2008 è eletto, per la seconda volta, presidente della European Atomic Energy Society (EAES). Nel 2011 viene nominato (DPR) membro del consiglio direttivo della Agenzia italiana per la Sicurezza Nucleare.