Hiera chremata

Il ruolo del santuario nell'economia della polis
SKU: 9788898533343
Collana: 
Studi e Ricerche
Numero Collana: 
20
Collezione: 
Studi umanistici
Serie: 
Antichistica
edizione: 
prima
formato: 
16X23
pagine: 
431
lingua: 
italiano
tipologia: 
monografia
Price: €22,00

Questo libro ha vinto il Premio Tesi di Dottorato istituito dalla Sapienza Università di Roma, nell’edizione 2014.

L ’economia pubblica nella Grecia arcaica e classica è al centro della ricerca che indaga lo sviluppo di un sistema di gestione delle risorse comuni a partire dall’ambito sacro, ove vengono accumulati beni che possono essere tesaurizzati o trasformati in una disponibilità collettiva di fondi.
Il libro valorizza la stretta relazione tra il santuario e la polis nel processo di formazione dell’economia delle comunità, focalizzandosi in particolare sull’Acropoli di Atene, l’Heraion di Argo, l’Athenaion e l’Heraion di Samo, contesti ‘esemplari’ per l’analisi della ricchezza sacra. Tali casi di studio permettono di osservare la determinazione di un modello omogeneo nell’uso delle risorse anche in aree geografiche diverse, tratteggiando un aspetto importante della storia economica antica.
Emerge chiaramente come il santuario greco non si configuri solo quale spazio religioso, in quanto gli hiera chremata in esso preservati si rivelano solidali con le esigenze della polis, in più occasioni fungendo da deposito patrimoniale collettivo.
È infine proposta una rilettura del significato attribuito ad alcuni degli edifici del temenos, nella prospettiva di ricostruire l’articolata relazione tra tipologia e funzione nonché di restituire senso e complessità all’istituzione santuariale greca.