Procedimento legislativo e forma di governo

Profili ricostruttivi e spunti problematici dell’esperienza repubblicana
SKU: 9788898533589
Collana: 
Studi e Ricerche
Numero Collana: 
34
Collezione: 
Diritto, Politica, Economia
edizione: 
prima
formato: 
16x23
pagine: 
160
lingua: 
italiano
tipologia: 
monografia
Price: €22,00

Questo libro ha vinto il Premio Tesi di Dottorato 2015 istituito dalla Sapienza Università di Roma.

La sistematica compressione dei tempi del dibattito parlamentare, l’utilizzo disinvolto di maxi-emendamenti, l’abuso della normazione primaria di origine governativa, sono tutti fattori che rivelano un preoccupante ‘depotenziamento’ del ruolo e delle funzioni del Parlamento nell’ordinamento costituzionale italiano.

Si tratta di un quadro critico che ha fatto emergere nel dibattito costituzionalistico la necessità di approfondire la dimensione ‘dinamica’ del procedimento legislativo (e delle norme che lo governano), al fine di coglierne le evidenti patologie funzionali e di comprendere le vicende istituzionali più recenti.

Il volume fa propria quest’ottica e, muovendo dal concetto di ‘procedimento giuridico’, analizza il rapporto di vicendevole influenza fra procedimento legislativo, forma di governo parlamentare e principio democratico, nell’intento di metterne in risalto i punti di allineamento e quelli di frizione.

Così concepiti, l’iter legis e la stessa disciplina regolamentare divengono ‘strumento’ per verificare (ma, forse, anche per garantire) la funzionalità dei concreti assetti della forma di governo ai princìpi caratterizzanti la forma di Stato italiana.