Alla maniera di...

Convegno in ricordo di Maria Teresa Lucidi
Codice: 978895814452
Collana: 
Convegni
Numero Collana: 
15
formato: 
16x23
pagine: 
776
lingua: 
italiano
tipologia: 
monografia
Prezzo: €20,00

In questo volume confluiscono i contributi scientifici presentati da diversi colleghi, allievi ed esperti di varie discipline nel Convegno, tenutosi dal 28 al 30 maggio 2007 nella Facoltà di Lettere e Filosofia e presso il Dipartimento di Studi Orientali, in onore della studiosa che fu docente di Storia dell’arte dell’Estremo Oriente dal 1970 al 2002. Nella sua attività didattica e di ricerca scientifica Maria Teresa Lucidi (1930-2005) si occupò, con scrupolo e serietà, principalmente delle problematiche inerenti l’archeologia, l’arte e la sfera filosofica cinese, indagò l’arte e le concezioni estetiche del Giappone e s’interessò anche dei contatti e dei rapporti culturali tra le civiltà dell’Asia Orientale con quelle dell’Eurasia. La mostra, da lei promossa e coordinata, sulla Via della Seta nel 1994 e il Convegno organizzato sulla presenza italiana nel Giappone Meiji (1868-1912) nel 2000 riunirono, inoltre, numerosi esponenti del mondo scientifico e della cultura a livello nazionale e internazionale, ottenendo unanimi consensi per i risultati raggiunti.Il Convegno in suo ricordo e gli Atti relativi che ora si pubblicano rappresentano perciò non solo un tributo al suo operato, sempre onesto e coscienzioso, ma propongono anche interessanti ipotesi per la ricerca a carattere umanistico, nel segno di un percorso che segue, in alcuni casi, intendimenti e modelli di approccio critico da lei perseguiti. Diverse generazioni di colleghi, allievi e studiosi hanno raccolto l’invito a presentare al Convegno, e quindi a pubblicare, un proprio lavoro sulle tematiche che hanno accompagnato le ricerche della collega, dell’insegnante ma anche dell’amica. I testi sono suddivisi in aree specifiche: i rapporti che intercorrono, dalla Preistoria a oggi, tra le grandi civiltà dell’Asia; il ruolo svolto dalla Via della Seta e le forme d’arte ad essa correlate; le testimonianze del rapporto tra Oriente e Occidente nel corso del tempo; i temi pertinenti tanto all’archeologia quanto all’arte, antica e attuale, della Cina; gli esiti peculiari della produzione artistica giapponese; e, infine, lo studio della formazione e della composizione delle raccolte italiane con opere e oggetti d’Arte orientale. Conclude il volume, in un’apposita Appendix, la pubblicazione di un suo articolo postumo sulla pittura di paesaggio in Cina e in Giappone, tema da lei a lungo indagato e approfondito.