Le componenti orali della lingua dei segni italiana

Analisi linguistica, indagini sperimentali e implicazioni glottodidattiche
Codice: 9788893770569
Collana: 
Studi e Ricerche
Numero Collana: 
67
Collezione: 
Studi umanistici
formato: 
16x23
pagine: 
164
lingua: 
italiano
tipologia: 
monografia
formato elettronico: 
Prezzo: €22,00

Tesi vincitrice del IX concorso “Premio per tesi finale di dottorato di ricerca sulla disabilità” edizione 2017

Cosa viene articolato attraverso i movimenti labiali nella Lingua dei segni italiana? Esiste un rapporto tra il segno (forma, ritmo, velocità) e la sua articolazione labiale? Quali sono le variabili extratestuali (contesto, caratteristiche dell’interlocutore, enfasi) che influiscono sull’articolazione delle componenti orali?

Questo volume si propone di rispondere ad alcune di queste domande tracciando un percorso che parte dalla storia dell’educazione linguistica delle persone sorde in Italia e arriva fino all’uso della Lingua dei segni italiana oggi. Attraverso una breve descrizione della LIS, una panoramica degli studi già condotti in passato sul fenomeno, l’analisi di un corpus e una prova sperimentale, si arriva a classificare le componenti orali in due categorie e a definire l’entità, le funzioni del fenomeno e le sue implicazioni glottodidattiche. Ne emerge un quadro eterogeneo e variegato in cui le labializzazioni si configurano come una forma di gesto co-segnico, simile alla gestualità co-verbale per le lingue parlate, che, utilizzando le risorse di una lingua più standardizzata, ovvero l’Italiano, interfacciano il livello segnico e assicurano una maggiore stabilità e intelligibilità nella comunicazione tra segnanti svolgendo funzioni di natura semantica, pragmatica e metadiscorsiva.

Acquistabile anche in versione PDF su StreetLib Store, Google Play Store e altri store nazionali e internazionali - ISBN  9788893770781 - a partire da 5,49€

> Acquista su StreetLib Store
> Acquista su Google Play Store
> Acquista su IBS