Progettare nei territori delle storture (ebook)

Sperimentazioni e progetti per aree fragili
Codice: 9788893770958
Collana: 
Materiali e documenti
Numero Collana: 
40
formato: 
16x23
pagine: 
144
lingua: 
italiano
tipologia: 
monografia
formato elettronico: 
Prezzo: €4,99

Ebook in versione PDF acquistabile su StreetLib Store, Google Play Store, IBS e altri store nazionali e internazionali

> Acquista su StreetLib Store
> Acquista su Google Play
> Acquista su IBS

Questo libro documenta alcune attività di ricerca e di sperimentazione nel campo della progettazione urbanistica e del governo del territorio che, in coerenza con la declatoria del settore disciplinare, fanno “riferimento a strategie e a strumenti innovativi di pianificazione e di progettazione della città e del territorio contemporanei finalizzati al perseguimento di obiettivi di interesse pubblico e generale” concentrandosi, in particolar modo, sui contesti più fragili e problematici che richiedono sempre più la nostra attenzione e la nostra proposta. Si tratta di progetti e sperimentazioni, condotte a Roma e nel Lazio, indirizzati, con evidenza, “al raggiungimento di elevati livelli di qualità dei contesti ambientali naturali e antropici attraverso interventi che mirano a definirne l’assetto, a garantirne la tutela e a promuoverne la trasformazione e lo sviluppo socio-economico”, coerente con un orientamento essenziale e costitutivo dell’urbanistica come disciplina della trasformazione, capace di guardare agli spazi e ai processi. Dopo un inquadramento concettuale e alcune premesse, il volume lascia spazio all’esplicitazione di progetti che disegnano indirizzi di trasformazione attraverso proposte per progetti europei, masterplan, messa alla prova di politiche pubbliche nazionali, definizioni di strategie e set di azioni, materiali e immateriali, per territori fragili nei quali ricerca scientifica e sperimentazione pratiche sono essenziali quanto inscindibili. Il tutto al fine ribadire l’urgenza di affrontare, con rinnovate capacità e specifiche competenze, le nuove questioni urbane per troppo tempo lasciate, colpevolmente, ai margini della disciplina, finendo per contribuire alla produzione e riproduzione dei territori delle storture che, oggi, ci richiamano più che mai a un cambiamento profondo dei modi di fare e di insegnare.