La «rivoluzione nazionale»

I nazionalisti, il fascismo e la fine dello Stato liberale (1919-1927)
Codice: 9788893772594
AnnoPubblicazione: 
2023
Collana: 
Materiali e documenti
Numero Collana: 
92
Serie: 
Studi politici
formato: 
16x23
pagine: 
360
lingua: 
italiano
tipologia: 
monografia
formato elettronico: 
Prezzo: €26,00

IN RISTAMPA

Chi erano i nazionalisti italiani? Quale fu il loro ruolo nella crisi e nello smantellamento delle istituzioni liberaldemocratiche in Italia? Quali furono i rapporti politici e ideologici tra nazionalisti e fascismo? Il nazionalismo fu un fenomeno reazionario o rivoluzionario?

A cento anni dalla marcia su Roma e dalla fusione del partito nazionalista con quello fascista, il volume ricostruisce analiticamente il ruolo dei nazionalisti nella fine dello Stato liberale e l’evoluzione dei rapporti tra di essi e i fascisti, dalla nascita dei Fasci di combattimento fino alla stabilizzazione della dittatura. Frutto di un intenso scavo archivistico su fonti diverse, il libro evidenzia l’originalità e la non totale sovrapposizione dell’esperienza italiana, e del fascismo, alle autocrazie che hanno caratterizzato la storia del Novecento.

Disponibile anche in eBook formato PDF (ISBN 9788893772587) su Torrossa Online Digital Bookstore (Casalini Libri) a 10,00 €

> Acquista su Torrossa Online Digital Bookstore

Anche disponibile su

© Sapienza Università Editrice - Piazzale Aldo Moro 5, 00185 Roma - CF 80209930587 PI 02133771002 - editrice.sapienza@uniroma1.it